KDP Rocket: cos’è e come funziona

kdp-rocket-cos-e-e-come-funziona-visionari-self-publishing

Condividi questo articolo

Come in ogni professione che si rispetti, sia essa praticata online oppure offline, ci sono degli strumenti che si utilizzano durante il processo di analisi, creazione e gestione dell’attività.

Anche nel self-publishing utilizziamo dei tools (strumenti) dedicati (ne parlo in maniera più approfondita in questo articolo), destinate all’analisi e gestione del proprio progetto. Oggi in questa guida voglio parlarvi nello specifico di come funziona KDP Rocket, e dell’importanza dei vari tools da usare nel mondo dell’auto-publishing.

Strumenti professionali per il self publishing: perché sono importanti?

Quando parliamo di tools facciamo per lo più riferimento a software ed estensioni di alcuni browser (come Google Chrome).

La maggior parte di questi strumenti hanno una funzione d’analisi del mercato. Nel mio metodo di lavoro, che insegno all’interno del corso Visionari Self Publishing, insegno anche l’uso di altri servizi e autorisponditori che ormai sono diventati importantissimi per riuscire a ottenere risultati che perdurino nel corso del tempo.

I servizi sono per lo più a pagamento, alcuni prevedono una quota mensile per il loro utilizzo, altri invece permettono di acquistare una licenza ad una tantum, con costi che di solito sono contenuti. Naturalmente, come ogni strumento professionale, anche nel Kindle self-publishing, bisogna investire, e quindi non si può pretendere che questi si ottengano in versione gratuita.

Adesso che ho chiarito che esistono diversi tools dei quali ci si può avvalere voglio concentrarmi su come funziona KDP Rocket.

KDP Rocket: uno strumento d’analisi di successo

Se vuoi costruire un business come self publisher hai bisogno di un software d’analisi. Tra quelli che negli ultimi anni ha riscosso maggior successo tra i vari auto-publisher online c’è KDP Rocket, che permette l’analisi di mercato e dei suoi trend in modo accurato.

Utilizzando KDP Rocket è possibile selezionare in base ad un’attenta analisi statistica quali sono le migliori chiavi di ricerca e anche le categorie nelle quali è consigliabili pubblicare un e-book in self-publishing o un libro cartaceo.

Utilizzando questo strumento dunque si può lavorare al posizionamento dei libri, riuscendo così ad aumentarne anche il potenziale di vendita.

Perché consiglio KDP Rocket?

Personalmente consiglio KDP Rocket in quanto mi ha permesso di far crescere in modo esponenziale il numero di lettori interessati alle mie pubblicazioni. Ecco perché consiglio questo strumento a tutti coloro che vogliono autopubblicarsi con successo.

Ci tendo a precisare, come detto in questo articolo del blog: l’importanza della ricerca di parole chiave valide. In quanto, non basta un bel design della copertina, la giusta formattazione del testo e la descrizione del libro ben fatta. Bisogna anche basarsi su dati d’analisi specifici che permettano di rendere la pubblicazione rilevante, e questo è possibile sfruttando le giuste keyword e termini di ricerca.

Siamo arrivati alla fine dell’articolo, sicuro di averti dato le giuste informazioni per valutare al meglio il tool KDP Rocket, ti invito ad approfondire anche gli altri strumenti che uso per la mia attività di self-publishing.

Tutti gli strumenti proposti li ho selezionati dopo attenti test sui miei progetti personali e per ognuno di loro ho dedicato un’apposita sezione all’interno del mio corso Visionari Self Publishing.

Un abbraccio,

Andrea Biancolli

Ricevi gratis il mio libro
VIVERE DI AMAZON

Il mio nuovo LIBRO GRATUITO rivela i 36 segreti dei Self Publisher Best Seller.
Per avviare o potenziare la tua carriera online su Amazon e non solo…

Articoli Correlati

Vuoi potenziare la tua attività di SELF Publishing?

Accedi subito a VISIONARI Self Publishing